Biscotto dipinto a mano su pasta di zucchero

Era da un po’ di tempo che l’idea mi frullava in testa, dopo aver visto su internet un sacco di blogger che si erano già cimentate nell’”impresa”: dipingere su pasta di zucchero. A dire il vero, non sono mai stata molto brava a scuola a disegnare e non mi ritengo brava neanche ora a dir la verità, ma il risultato finale devo dire che non mi dispiace. Anzi, potrei quasi dire che sono soddisfatta. (Ho detto quasi! 😀 )

La base del biscotto è semplice pastafrolla (ricetta di Luca Montersino) alla quale ho aggiunto la cannella, Per essere bravi a disegnare è necessario praticare e praticare. Questo vale per qualsiasi cosa, quindi vai e inizia a disegnare. Continua a ripetere lo stesso disegno fino a quando non sembra buono per i tuoi occhi. Anche guardare i disegni e disegnare guardando i disegni. È inoltre possibile disegnare dalle fotografie. Potrebbe piacerti questo prodotto che aiuta a trattare dolori articolari. mentre la pasta di zucchero ho preferito comprarla. La pasta di zucchero comprata, volente o nolente, è davvero più liscia e setosa di quella fatta in casa, ed io per questi biscotti avevo proprio bisogno di una base che non fosse bitorzoluta o con delle “gobbe” qua e la 🙂

Andiamo a vedere come ho preparato i biscotti:

250 g di farina

150 g burro freddo

6 tuorli d’uovo sodi

100g di zucchero a velo

1 cucchiaio raso di cannella (opzionale)

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 180 gradi.

Mettete tutti gli ingredienti dentro al mixer e fate andare finchè non otterrete una palla di impasto che si staccherà dalle pareti del vostro mixer.

A questo punto lavorate la palla ottenuta velocemente, giusto il tempo di darle una forma tonda e riponetela in frigo per almeno 30 minuti, o fino al momento di usarla. Il procedimento per preparare la frolla (le quantità sono però diverse perché dovevo fare un altro tipo di biscottini) lo potete trovare anche nel mio primo video in assoluto, che vi metto qui:

Passato questo tempo, tirate l’impasto fuori dal frigo ed iniziate a stendere la frolla di circa mezzo cm di spessore. Prendete un tagliabiscotti o un coppa pasta del diametro di circa 7 cm e tagliate tanti cerchi. Disponete i cerchi di frolla tagliati sopra una teglia da forno coperta con carta apposita ed infornate per 12-15 minuti, non di più.

Sfornate i biscotti e lasciateli raffreddare completamente, è molto importante, altrimenti la pasta di zucchero si scioglierà una volta posizionata sopra.

Ora cospargete la superficie del vostro piano di lavoro con un pochino di zucchero a velo ed iniziate a stendere la pasta di zucchero, io ne ho usata circa 200 g. Dovrà essere un pochino più sottile dello spessore del biscotto, la mia era di circa 3 mm (ma regolatevi ad occhio, non c’è bisogno del metro! :D)

Ora, con lo stesso tagliabiscotti che avete usato per ricavare i cerchi di frolla, tagliate tanti cerchi di pasta di zucchero quanti sono i vostri biscotti. Fate un bel taglio netto, che non abbia “sbavature” ai bordi.

Prendete un bicchierino da caffè di acqua tiepida ed intingete un pennellino piccolo. Bagnate la superficie di un biscotto con un pochino di acqua (non dovrete inzupparlo, mi raccomando), pulite il pennello eliminando qualsiasi traccia di biscotto che può esserci, intingetelo nuovamente nell’acqua e bagnate la superficie di un dischetto di pasta di zucchero. Appoggiate il dischetto (dalla parte bagnata) sulla superficie del biscotto e fate aderire bene, facendo un pochino di pressione con le dita. Non fate troppa pressione, altrimenti vi rimarranno i segni delle ditate, cosa che non vogliamo…vero? 😀

Ora iniziate a preparare gli “acquerelli” alimentari. Io ho scelto i colori per il soggetto che volevo andare a riprodurre ed ho scelto un quadro di Monet, uno dei miei pittori preferiti, ed il dipinto si chiama “S. Giorgio Maggiore al crepuscolo”.

Io ho usato dei colori in pasta della Sugarflair, che secondo me sono i migliori perché ne basta davvero una quantità minima per avere un risultato eccezionale ed un colore “carico”.

Procuratevi una tavolozza per i colori oppure andranno benissimo anche dei piatti di plastica se li avete, l’importante è che i colori non si mischino mai tra loro. Prendete con l’aiuto di uno stuzzicadenti una puntina di colore ed appoggiatela nel piatto. Il colore ora andrà diluito con una base alcolica. Io ho usato l’amaro Montenegro, ma voi potete usare qualsiasi liquore o amaro che avete in casa. L’unico “problema” è che gli amari sono colorati, quindi modificheranno i colori a seconda di quanto sarà scuro l’amaro che andrete ad usare. In queste preparazioni, la cosa migliore da usare sarebbero una vodka o una tequila, perché sono trasparenti. L’acqua non la si può usare perché è nemica della pasta di zucchero e ci mette una vita ad asciugare. L’acol molto meno. Se avete in casa anche l’alcol alimentare (quello per preparare il limoncello per intenderci) andrà benissimo anche quello.

Tornando ai colori, diluite quindi il vostro colorante con una puntina di alcolico scelto e mischiate bene con il pennello, che dovrà essere a punta abbastanza fine, 1 o 2 al massimo, come numero di punta.

Preparatevi tutti i colori che vi servono per la base in anticipo, così farete tutto in una volta e non vi dovrete fermare per crearli.

Per capire se il colore che avete ottenuto va bene, vi consiglio di prendere un biscotto e di utilizzarlo come biscotto “per le prove”, così capirete meglio se dovrete aggiungere o modificare il colore.

Stendete ora i colori, cercando di fare pennellate uniche e non tante ma brevi. Il risultato in questo modo sarà più ordinato ed omogeneo.

Una volta che avete finito di colorare la base, arriva la nota “dolente”: dovrete far asciugare i biscotti per almeno 12 ore prima di proseguire con lo step successivo. Fateli riposare in luogo fresco ed asciutto (non in frigorifero!) ed aspettate.

Una volta che i biscotti saranno completamente asciutti, potrete passare alla fase successiva: prendete un pennarello alimentare nero a punta fine o un pennello a punta finissima intinto nel colorante alimentare nero diluito e disegnate a mano libera il soggetto che avete scelto.

Provate a disegnare il soggetto prima sopra un foglio di carta normale, poi sopra il biscotto. Più prove faretesu carta, più vi sentirete tranquille di disegnare sul biscotto. Io non sono una gran disegnatrice, quindi ho fatto un paio di prove sopra un foglio di carta e poi ho disegnato sul biscotto.

Fate asciugare completamente i biscotti prima di servirli. Se volete, potete disegnare un bordo sui biscotti con della semplice giaccia reale “espressa”, colorata di nero, in questo caso: mischiate un cucchiaio abbondante di zucchero a velo con qualche goccia di acqua ed aggiungete il colorante. Voilà! 🙂 Per disegnare i “pois” potete aiutarvi con la punta di uno stuzzicadenti.

Con questa tecnica potrete creare qualsiasi tipo di disegno o scritta. Possono essere un bellissimo regalo per qualche vostro amico appassionato d’arte, ad esempio 🙂

Spero tanto che il tutoria vi sia piaciuto e che possa esservi utile. Mi raccomando, se fate qualche “opera d’arte” mandatemela, che sono curiosa di vederla! 🙂

Con questa ricetta partecipo al contest “Ricette a regola d’arte” di Panelibrietnuvole.

A presto!

Angelina

banner-contest3

immm4 immm5 immm6

immm3

Questa è l’opera originale di Monet dalla quale ho preso spunto:

Claude_Monet,_Saint-Georges_majeur_au_crépuscule

Questa invece è una bellissima foto della basilica di S. Giorgio Maggiore al tramonto

You might also like